lunedì 19 ottobre 2009

Vaticano: il reportage ufficiale del Pontificale in San Pietro.

.

.


Photo (CC) 2009 PGM - FFI for Rinascimento Sacro, some rights reserved.

10 commenti:

mic ha detto...

Newmann
si potrebbe avere il tuo splendido servizio per uso strettamente personale e per ricordo?

Daniele ha detto...

Vedere, dopo tanti anni, il rito romano celebrato in forma pontificale e pubblica nella basilica del Principe degli Apostoli è semplicemente fenomenale.

Caterina63 ha detto...

Ho visto le immagini semplicemente pregando e ringraziando...da lontano eppure ne avverto una familiarità impressionante...
^__^

Grazie per questo reportage e per quelli sotto...

Anonimo ha detto...

Stupendo! Grazie.

Caterina63 ha detto...

200 anni fa (1809) nasceva a Piovà d’Asti Guglielmo Massaia. Un missionario da porre accanto a figure come Matteo Ricci e Francesco Saverio. Creato cardinale nel 1884 da Leone XIII, dopo una vita passata tra i Galla in Etiopia, scriveva:

«Ho celebrato la mia ultima Messa a Fekerièghemb davanti al gran crocifisso - (infatti fu cacciato nel 1879 dall’imperatore Johannes IV) - … Voglio che i monaci, rimasti nel Vicariato gallo, dalla consacrazione al Pater assistano sempre la Messa inginocchiati con le braccia distese: essi si immagineranno di trovarsi sul Calvario ai piedi della croce con Maria e come Maria offriranno il sacrificio per gli infedeli».


e dal momento che nella Messa abbiamo la Comunione dei Santi....cominciamo ad interpellarli più spesso....
^__^

Newman ha detto...

Caro Mic, certamente, anche se non ne sono io l'Autore ma i bravissimi e semprepronti Francescani dell'Immacolata.

Newman ha detto...

Se vai su http://picasaweb.google.com/OW1890/091018SanPietro?feat=embedwebsite toverai un "scarica album" da cui puoi prendere tutte le foto che vuoi. Ricorda solo che sono sotto licenza "Creative Commons attribution/share alike/non commercial/no derivative" pertanto se le condividi o le riusi devi citare autore, provenienza, condividerle alla medesima maniera, non modificarle nè usarle a scopi commerciali. E dire un Ave Maria per i Francescani dell'Immacolata.

Anonimo ha detto...

E' commovente! Grazie al Santo Padre che con il suo provvidenziale intervento ha permesso che la Santa Chiesa torni a respirare aria pura.
Ho bisogno di aiuto e non so a chi rivolgermi. Sono un religioso e vorrei sapere come posso fare per celebrare in Rito Romano straordinario nel mio monastero senza avere problemi con lamia comunità.
Quali sono i diritti dei religiosi? Noi,e lo si fa in tutti i conventi, siamo costretti a concelebrare ogni giorno e subire tutte le "creatività liturgiche" dei nostri superiori senza poter dire nulla.
d. Carlo

Daniele ha detto...

Le consiglio di mandare un'email alla redazione di Rinascimento Sacro, che provvederà a metterla in contatto con le persone più indicate.

mic ha detto...

Grazie! OK