martedì 25 agosto 2009

Tropea: presentazione del libro di Bux.

L'Associazione Culturale Settecolori
e
il Sistema Bibliotecario Vibonese

Venerdì 28 agosto 2009 alle ore 21.00

Palazzo Vescovile
Museo Diocesano - cortile interno
L.go Duomo
Tropea

PRESENTAZIONE EDITORIALE
"La riforma di Benedetto XVI" di Nicola Bux


Manuel Grillo
Presidente Settecolori

Gilberto Floriani
Dir. Sistema Bibliotecario Vibonese

Introduce
don Ignazio Toraldo di Francia
Parroco Cattedrale di Tropea

Interviene con L'autore
don Pasquale Rosano,
Dir. Istituto di Studi religiosi di VV

Conclude l'autore
don Nicola Bux

Coordina
Cecilia Tagliabue

Per ulteriori informazioni chiamare il numero 338/5226812

Quando nel luglio 2007 il Motu Proprio di Benedetto XVI ha ripristinato la celebrazione della Messa in latino, da più parti si sono levate vibranti voci di protesta. Il timore diffuso era - ed è - quello che Papa Ratzinger avesse finalmente gettato la maschera, rivelandosi quel reazionario difensore della tradizione che i più accusavano di essere fin dai tempi in cui era Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, cioè l'ex Sant'Uffizio. A queste obiezioni Benedetto XVI ha replicato mostrando come la ripresa del rito latino non sia un "passo indietro", un ritorno ai tempi precedenti il Concilio Vaticano II, bensì un guardare avanti, riprendendo dalla tradizione passata quanto di più bello e ricco essa possa offrire alla vita presente della Chiesa. Quello che papa Ratzinger vuol fare nella sua opera di riforma è rinnovare la vita del cristiano - i gesti, le parole, il tempo del quotidiano - restaurando nella liturgia un sapiente equilibrio tra innovazione e tradizione. Facendo con ciò emergere l'immagine di una Chiesa sempre in cammino, capace di riflettere su se stessa e di valorizzare i tesori di cui è ricco il suo scrigno millenario.

NICOLA BUX è nato a Bari nel 1947. Dopo gli studi teologici a Roma e l'ordinazione sacerdotale, ha compiuto ricerche nell'Ecumenical Institute e nello Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme; ivi ha insegnato nella Facoltà Teologica di S. Salvatore e a Roma nell'Istituto Liturgico S. Anselmo. Ha soggiornato nei paesi "ortodossi" dell'Europa Orientale e in quelli "islamici" del Vicino Oriente, fondando con Franco Cardini e David Jaeger l'Europe-Near East Centre. A Bari è rettore della chiesa di S. Giuseppe e docente di liturgia comparata nell'Istituto Ecumenico, di cui è vice-preside, e di teologia dei sacramenti nell'Istituto Superiore di Scienze Religiose. È consultore delle Congregazioni per la Dottrina della Fede, dell’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice e per le Cause dei Santi e consulente della rivista teologica internazionale «Communio». È autore di oltre quaranta saggi, tradotti anche in altre lingue, e di una decina di libri.

Nessun commento: