lunedì 11 maggio 2009

Canizares: o Ranjith o qualcuno di benedettiano.

di Andrea Tornielli

La malattia, già ben superata, del cardinale Canizares, Prefetto della Congregazione del Culto divino, ha fatto rimandare la pubblicazione della nomina ad arcivescovo di Colombo - da tempo già decisa - del Segretario della stessa Congregazione, l’arcivescovo cingalese Malcom Ranjith Patabendige Don. C’è chi parla di giorni o settimane, chi addirittura di qualche mese. Di certo sulla nomina del nuovo Segretario è in atto un braccio di ferro, dato il ruolo chiave che quel dicastero ha nel portare avanti la riconciliazione sul “campo di battaglia” della liturgia e nel cercare di attuare quella “riforma della riforma” auspicata ormai diversi anni fa dall’allora cardinale Joseph Ratzinger. Canizares, l’ex arcivescovo di Toledo soprannominato ”il piccolo Ratzinger”, vorrebbe che Ranjith rimanesse ancora a Roma. E nel caso probabile che non riesca a trattenerlo, vorrebbe come numero due un collaboratore che prosegua sulla stessa linea. L’unica certezza è che sarà un anglofono. Ma al momento è inutile fare nomi (che pure ci sono), perché la situazione è in continua evoluzione.


Fonte Sacri Palazzi

Nessun commento: