lunedì 20 aprile 2009

Ancora sui Francescani dell'Immacolata.

Sul nuovo canale televisivo dell'Immacolata tutto quello che avete sempre voluto sapere sui Francescani dell'Immacolata e non avete mai osato chiedere.



"Voglia l'Immacolata stendere su di essi il suo manto santo perchè sian sempre sua proprietà."


In questi giorni viene trasmessa on line sulla neonata TV dell'Immacolata buona parte degli eventi legati ai Francescani dell'Immacolata compreso un breve documentario che spiega la loro storia e la natura del carisma.

Segnaliamo, per la storicità dell'evento e per l'alta rilevanza musicale, lo splendido video della Messa celebrata da Padre Manelli in Laterano il 16 Aprile scorso e che si conclude con il commovente rinnovo delle professioni di questo esercito mariano.

Sempre nel palinsesto del canale televisivo è possibile vedere, ad orari diversi, una conferenza del prof. De Mattei dedicata alla Liturgia e una sintesi del Pontificale di Tarquinia celebrato il 25 Marzo scorso da Mons. Burke.

Dopo aver dato notizia dell'evento in Laterano alcuni lettori hanno fatto delle domande sui Frati Francescani dell'Immacolata; pubblichiamo le precisazioni che uno dei frati ha voluto dare in merito alla posizione di questa istituzione all'interno della famiglia francescana.

"Spett. Redazione,

sono un frate francescano dell'Immacolata. Circa il commento di quell'Anonimo lettore alla nostra iniziativa del 16 u.s., tengo a precisare che della Famiglia Francescana facciamo parte anche noi Frati Francescani dell'Immacolata (FI), anche se non siamo "ofm". Infatti, anche noi FI (Istituto religioso di diritto pontificio) professiamo la medesima Regola di ofm, ofmconv, e ofmcap.

Mi permetto di rilevare che ancora agli inizi del 1600, ai Cappuccini (nati verso il 1525) fu fatta l'obiezione di non essere veri frati minori, francescani, in quanto "nati" 3 secoli dopo san Francesco (e di fatto tale obiezione è rivolta anche a noi FI, nati giuridicamente nel 1990).

Papa Paolo V (1608) e Papa Urbano VIII (1627) hanno risposto che i Cappuccini osservano la medesima Regola delle altre Famiglie Francescane e i loro ordinamenti sono conformi alla Regola. Pertanto, credo proprio che come i Cappuccini, così anche noi FI possiamo dirci lecitamente francescani."

Cordiali saluti,
un frate francescano dell'Immacolata.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

"Lecitamente francescani". Diciamo "sicuramente" francescani. Sulla nascita di questa congregazione in modo proprio lecito si potrebbero fare alcune domandine all'attuale Segretario della Congregazione della Vita Consacrata: avrebbe di certo cose interessanti da dire sulla separazione dei primi frati dell'Immacolata dall'Ordine da cui sono partiti. Come sempre le riforme francescane nascono dalla rottura della fraternità.
Per ora, comunque, pare che i FFI non vogliano mischiarsi alla grande famiglia francescana. Mentre tutti gli altri francescani (comprese riforme, nuove forme, giovani polloni...) celebravano ad Assisi l'ottavo centenario della protoregola, i soli FFI, al Laterano, proponevano una solipsistica celebrazione. Non mi pare un atteggiamento di grande fraternità...

daniele g. ha detto...

Premesso che non conosco i FI, mi domando però: fraternità vuol dire sempre stare nello stesso posto, darsi la manina, fare il girotondo, concelebrare?

Anonimo ha detto...

L'anonimo delle 10:52 non è molto fraterno verso i frati FI.
Forse il buon anonimo è un frate di altra famiglia francescana? Se sì, cerchi di dare per primo il buon esempio in fatto di fraternità e di cortesia...

Anonimo ha detto...

Sembre dalla letter di Frate G. che i FFI non facevano parte del Capitolo di Assisi a cagione del fatto che non ricevano l'invito. Quindi non peccano loro. Ormai io chiedo perché tutti gli altri frati non sono stati al Laterano come segno di unità e gratitudine per il Papa e per Innocenzo III?

fr. A.R. ha detto...

Salve sono appena tornato anche io da Assisi. E sto leggendo i post qui su RS sulla faccenda della mancata partecipazione dei FFI (cosa notata da molti ad Assisi).
Mi sembra difficile che non siano stati avvertiti dell'evento i soli frati dell'Immacolata. Erano presenti al Capitolo tantissimi tipi di francescani, anche semplicemente come "ospiti": frati rinnovati, francescani della croce bianca, frati anglicani della SSF e molti altri, non penso che una congregazione di diritto pontificio sia stata dimenticata, magari apposta. Qui c'è aria di teorie di complotto che non esistono.